mercoledì 28 luglio 2021

Earth Overshoot Day 2021


Oggi, 29 luglio, cade l'#EarthOvershootDay 2021: la Terra, oggi, ha esaurito tutte le sue risorse annuali. Oggi è il giorno in cui gli esseri umani hanno consumato tutto quello che la natura è in grado di produrre in un anno. 

E così non possiamo più andare avanti… 

Il tempo per porsi delle domande è finito da parecchio perché le risposte le conosciamo e non possiamo più nascondere la testa sotto la sabbia come degli struzzi. Ora è il momento di fare una vera #RivoluzioneEcologica basata sull'azzeramento degli sprechi, sullo stop al consumo di suolo e su una reale #EconomiaCircolare.

#RifiutiZero

giovedì 24 giugno 2021

Stop al monouso


Il 3 luglio sarà una data importante per il proseguimento del cammino verso la sostenibilità e il contrasto allo spreco. In Europa entra in vigore la direttiva UE 2019/904, un provvedimento che per la prima volta vieta la vendita di cotton-fioc, posate, piatti, cannucce, palette, bastoncini per palloncini realizzati in plastica, nonché alcuni contenitori alimentari in polistirolo espanso. 

Anche l'Italia l'ha recepita, ma a "modo nostro", con tanti distinguo... Tuttavia le nostre scelte responsabili arrivano prima e possono essere immediatamente efficaci.  

Innanzitutto il consumatore può scegliere locali  che rispettino le disposizioni plastic free. Inoltre il consumatore può evitare il monouso di plastica. Come? Beh, semplicemente non usando cannucce o manufatti fatti in plastica o bioplastica. Semplice!
#RifiutiZero 



mercoledì 23 giugno 2021

Transizione ecologica o transizione industriale?


Una cosa è certa: in giro c'è troppa plastica e troppo spesso non sappiamo cosa farne. Già da diverso tempo, ahimè, grazie al decreto Clini, la plastica viene utilizzata come CSS (Combustibile Solido Secondario) per "produrre calore ed energia" dagli inceneritori per fare teleriscaldamento o dai cementifici per cuocere il clinker e fare cemento. A Bergamo ne sappiamo qualcosa...

Ed ora, invece di seguire la strategia rifiuti zero [http://www.rifiutizerocapannori.it/.../dieci-passi-verso.../], posta tempo fa alla base della prima stella, cioè l'ambiente, ecco comparire questo nuovo progetto, che sembra piacere tanto agli amici dell'ENI... Se questo è il futuro che ci aspetta, non ne sono molto contento....
Perché se il problema è l'enorme quantità di plastica che ci sommerge letteralmente, resto fortemente convinto che l'unica via da seguire sia quella della sua riduzione. E creare un nuovo circuito in cui ho bisogno di plastica per "produrre" qualcosa (da bruciare, vedi cementifici o inceneritori, o da trattare chimicamente, vedi idrogeno circolare) non mi porterà mai alla riduzione della plastica in circolazione: il sistema resterà sempre dopato perché avrò sempre bisogno di plastica da bruciare o da trattare chimicamente.
Questa non mi pare vera economia circolare e neppure un esempio di transizione ecologica; semmai, un altro esempio di transizione industriale (e per di più bella lineare)...