sabato 17 agosto 2019

"La Svezia ricicla bene ma deve importare i rifiuti". Ma vi siete chiesti il perché?


Gira sul web un video in cui si "decantano" le lodi della Svezia, talmente virtuosa nella gestione dei rifiuti...  da doverli importare...

Ma voi vi siete domandati perché una nazione ha bisogno di rifiuti?

Io non ci vedo assolutamente nulla di positivo...
Quello che succede alla Svezia è un po' quello che succede in tutti i Paesi del Nord (che ogni tanto mi tocca leggere che dovremmo prendere a modello, tipo la Danimarca con il suo fantasmagorico inceneritore dove si scia sul tetto)... Purtroppo sono stati dei grandi sveglioni perché hanno creduto a quei gonzi (ce ne sono anche da noi) che alla fine degli anni 80 gli hanno detto: "costruiamo un bel po' di termovalorizzatori (parola magica!), così bruciamo i rifiuti per fare energia e per produrre il calore necessario per scaldarci le case!".
Ecco, lasciando perdere l'aspetto sanitario delle diossine e dei metalli pesanti (da loro meno evidente perché l'aria non "ristagna" come da noi, visto che i continui venti disperdono tutto, evitando l'effetto aerosol che invece caratterizza la nostra Pianura Padana...) ora si trovano un duplice problema da affrontare:
1) l'Unione Europea, mentre loro hanno costruito una marea di inceneritori, ha emanato delle direttive sui rifiuti incentrate sul recupero della materia [direttiva europea 98/2008] perché, da un punto di vista economico, ci si è accorti che costa molto di più produrre nuovamente un oggetto partendo dalla materia prima (produrre la plastica dal petrolio, per esempio) piuttosto che riciclare (produrre la plastica da altra plastica). Facendo due conti, la resa energetica che si ottiene bruciando è del 25% circa, riciclando del 100%...
2) non avendo più nulla da bruciare, mentre comprano rifiuti in giro per il mondo, devono risolvere il cul-de-sac in cui si sono infilati trent'anni fa: hanno investito milioni per costruire impianti che si sono rivelati un bluff e sono ormai ampiamente superati (e ora ci vogliono soldi per uscire da questo sistema...). Perché quando anche gli altri Stati si accorgeranno che rende, economicamente parlando, molto di più riciclare piuttosto che mandare a bruciare, cosa bruceranno visto che non ci saranno più rifiuti?

E noi vorremmo infilarci in questo tunnel costruendo un inceneritore per provincia?? oppure investire 800 milioni (penso a Lecco) per fare il teleriscaldamento?? No grazie, preferirei che venissero fatte scelte più oculate... molto meglio cominciare a incamminarci verso #RifiutiZero 😎

1 commento: